Rateizzazione Cartelle

Volete rateizzare le vostre cartelle? È possibile, grazie a tutte le nuove regole e in particolare, a quanto previsto dal Decreto Milleproroghe 2022. Nell’ultima Legge di Bilancio 2022, infatti era stata prevista una proroga al 31 dicembre 2021 per la rateizzazione delle cartelle esattoriali. Ora, si lavora verso la pace fiscale. In pratica, le cartelle esattoriali possono essere inserite all’interno di un piano di rateizzazione completamente rinnovato. Nel corso dell’ultima settimana i termini sono cambiati molto. Inizialmente, a gennaio, era stato previsto il termine solo entro la fine dell’anno 2021. Ma poi, in un secondo momento invece era stato esteso anche a tutto il primo trimestre del 2022. Scopriamo insieme se è possibile rateizzare le vostre cartelle e in che modo seguire l’iter per farlo.

Rateizzazione delle cartelle, i requisiti

Se volete sapere se avete i requisiti per fare un piano di rateizzazione delle cartelle, non vi resta altro che rivolgervi a dei veri professionisti. Infatti, le regole sono molto particolari e cambiano di giorno in giorno. Basti pensare che anche nell’iter di conversione in Legge degli ultimi Decreti emergenziali, che sono tuttora al vaglio del Parlamento, ci sono delle novità in arrivo. L’obiettivo è quello di andare incontro ai bisogni dei cittadini che con l’emergenza da Covid-19 e la conseguente crisi economica, sono stati gravemente provati da un punto di vista finanziario. Per tali motivi, la cosa migliore è rivolgersi a degli esperti come il commercialista di Roma Prati, studio Salvati che saprà aiutarvi in tal senso.

Come richiedere la rateizzazione cartelle

Per richiedere latinizzazione la rateizzazione delle cartelle potete rivolgervi direttamente all’Agenzia delle Entrate-Riscossione. Altrimenti, potete chiedere l’aiuto del consulente commercialista dello studio Salvati di Roma. In questo secondo caso avrete tutte le informazioni e sarete guidati passo dopo passo, per capire se potete ottenere un nuovo piano di rateizzazione delle cartelle. Vi dirà tutte le scadenze e come fare per procedere.

Condividi l'articolo

Share on whatsapp
WhatsApp
Share on facebook
Facebook
Share on linkedin
LinkedIn
Share on telegram
Telegram
Share on email
Email
Share on print
Print