Il bilancio di esercizio Xbrl: di che cosa si tratta

Il bilancio di esercizio Xbrl entra in gioco quando si parla di investimenti. Al fine di investire, si devono prima svolgere delle corrette analisi finanziarie, e per riuscirci occorre il cosiddetto “Xbrl”. Si tratta di un sistema dotato di un linguaggio di programmazione particolare che permette di svolgere le proprie ricerche in poco tempo. Il bilancio di esercizio Xbrl è obbligatorio. Questo significa che il bilancio deve essere svolto per forza seguendo questo linguaggio. Per ulteriori informazioni in merito è bene rivolgersi ad un professionista del settore. Se stai cercando un commercialista Roma Nord, puoi affidarti allo Studio Salvati Roma, dove il nostro commercialista Salvati avrà modo di guidarti.

 

Il bilancio di esercizio Xbrl: che cos’è esattamente?

 

Il bilancio di esercizio Xbrl è un bilancio svolto con il linguaggio di programmazione Xbrl. Questa sigla sta per eXtensible Business Reporting Language ed è un sistema di codifiche. Quest’ultimo permette una comunicazione di tipo finanziario molto efficace, ma non solo. La legge italiana prevede l’obbligo di dover registrare i bilanci dei propri investimenti e non solo, con il linguaggio di programmazione Xbrl.

In realtà l’obbligo prevede anche l’inserimento di tutta la reportistica economica e finanziaria tramite il linguaggio Xbrl. La legge in merito è stata applicata a partire dal 2010.

 

Il bilancio di esercizio Xbrl: i soggetti esclusi dall’obbligo

 

Esistono dei soggetti esclusi dall’obbligo di presentare il loro bilancio in questo modo. Si tratta di società che lavorano nel campo di assicurazioni, in alcune società quotate sul mercato e in altre non quotate. Queste ultime due categorie hanno una casistica varia, che il nostro Studio commercialista Salvati sarà in grado di spiegare dettagliatamente. Se si usa solo una nomenclatura generale, si rischia poi di cadere in errore. Piuttosto è bene far presente ad un esperto il proprio caso, ed egli saprà consigliare al meglio. È bene infatti informarsi bene sui soggetti esclusi da tale obbligazione ed anche sugli ulteriori dettagli riguardanti il bilancio d’esercizio.

Condividi l'articolo

Share on whatsapp
WhatsApp
Share on facebook
Facebook
Share on linkedin
LinkedIn
Share on telegram
Telegram
Share on email
Email
Share on print
Print