Asseverazione di congruità delle spese

L’Asseverazione di congruità delle spese e il visto di conformità sono divenuti obbligatori con i bonus edilizi 2022. In particolare, il visto di conformità è un documento che viene rilasciato da un professionista abilitato, come un consulente un commercialista, che va a certificare la sussistenza dei presupposti che danno diritto a fruire delle detrazioni in ambito fiscale. Vale ad esempio, per quelle previste per i bonus edilizi. Oltre a questo documento serve anche l’asseverazione di congruità delle spese che viene rilasciata da un geometra o architetto iscritti all’albo. Un documento che certifica che le vostre spese sono in linea rispetto ai prezzi del mercato. È diventato obbligatorio per alcuni tipi di bonus fiscale. Ciò che è importante è che tali documenti devono essere fatti da esperti, come il commercialista di Prati – Roma, studio Salvati che saprà guidarvi in modo tale da poter regolare il vostro accesso al Superbonus 110%, così come ad altri bonus casa tipo il bonus facciate, il bonus ristrutturazioni o il bonus sisma. Scopriamo insieme come fare per ottenere il visto di conformità e l’asseverazione di congruità delle spese.

Che cos’è l’asseverazione di congruità delle spese

L’asseverazione di congruità delle spese è un documento che va a certificare che effettivamente vi sia una congruenza tra le spese che avete dichiarato e quelle previste nei prezzari nazionali DEI. A partire dal Decreto Antifrode, l’obbligo del visto di conformità e asseverazione delle spese è stato previsto per tutti i bonus edilizi al di sopra dei 10.000 euro. Infatti, viene chiesto in modo tale da poter controllare se effettivamente ci potrebbero essere degli imbrogli quando si vanno a realizzare delle spese all’interno di questi bonus. Per ottenere l’asseverazione di congruità delle spese bisogna rivolgersi a dei professionisti del settore. Il consulente fiscale, commercialista Salvati di Roma sarà aiutarvi a ottenerla tramite professionisti di sua fiducia. Solo così potrete procedere all’espletamento del bonus e quindi, alla detrazione fiscale a cui avete diritto.

Cosa si rischia senza asseverazione congruità delle spese

L’asseverazione di congruità delle spese è diventata obbligatoria per i bonus edilizi, in particolare per il Superbonus 110%. Per tale motivo, diventa importantissimo farla altrimenti si può incappare in delle sanzioni da parte dell’Agenzia delle Entrate. L’Ade infatti, ha fatto già sapere che così come indicato nell’ambito del Decreto citato, farà delle attività di controllo a tappeto che potrebbero costare caro a chi dovesse risultare privo di tale documentazione.

Condividi l'articolo

Share on whatsapp
WhatsApp
Share on facebook
Facebook
Share on linkedin
LinkedIn
Share on telegram
Telegram
Share on email
Email
Share on print
Print